Mi chiamo Sophie ed ho 27 anni. La Fattoria di Tregole è casa mia, qui ho imparato il piacere dell’ospitalità e l’importanza delle materie prime. Vi scrivo questo articolo per parlarvi di un’idea che mi frulla in testa da un po’ e che adesso sta per diventare realtà, ma prima vi parlo un po’ di me.

Divento sommelier a vent’anni, nel frattempo studio management delle aziende vinicole a Firenze, decido di andare a fare esperienza dall’altra parte del mondo e vado lontano, in Australia, mi metto alla prova, mi faccio le ossa e così imparo a conoscere altri modi di fare e vivere il vino.

Ma la Terra è tonda e il destino imprevedibile ed alla fine le strade mi hanno riportata qui, al punto di partenza: la mia Tregole.

Così, consapevole del mio saper fare e dei miei sogni, ho deciso di continuare ad imparare dalla terra come si fanno nascere prodotti belli e buoni.

E’ a questo punto della storia che la consapevolezza di poter rendere le cose ancora migliori mi ha fatto balenare in mente un’idea: aprire le porte di Fattoria Tregole a chi come me avesse una visione, un’idea.
 
L’iniziativa si chiama Semi di Futuro. Lo scopo è raccogliere idee provenienti da tutta Italia, selezionare la migliore grazie a una giuria di esperti del settore, ed infine dare l'opportunità all'autrice/autore di attuarla gomito a gomito con me e realizzare il sogno di chi come me vuole vivere di vino, agricoltura e natura.

Per maggiori informazioni e per partecipare al progetto visita www.semidifuturo.com.

Booking
Ospiti camera #2
Ospiti camera #3
Ospiti camera #4
By Dinamo Digitale